Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Altro"

QUANTI CHILOMETRI CI SONO TRA QUI E IL CIELO? Percorsi psicologici con genitori e bambini che attraversano l'esperienza della terminalità e del lutto di un genitore

QUANTI CHILOMETRI CI SONO TRA QUI E IL CIELO?
Percorsi psicologici con genitori e bambini che attraversano l'esperienza della terminalità e del lutto di un genitore

 20 giugno - 12 settembre 2020*

*Il corso prevede una sessione di formazione teorica in videoconferenza (20 giugno) ed una sessione di formazione pratica in presenza (12 settembre 2020).

La morte di una persona amata rappresenta una delle esperienze emotive più dolorose vissute dall’essere umano. Lavorare poi con minori che affrontano l’esperienza della malattia, della terminalità e del lutto di un genitore significa lavorare su una tipologia di evento che può assumere dimensioni catastrofiche, con conseguenze destabilizzanti per lo sviluppo.     Questo tipo di lavoro infatti, pone dinnanzi ad una importante ferita alla continuità ed integrità del senso di sé del bambino (Bowlby 1980, Pynoos, Steinberg e Piacentini 1999), che può esitare in scenari differenti e perseguire distinte traiettorie di sviluppo. Tale “ferita” risulta però inderogabilmente connessa alla necessità che gli adulti offrano al minore uno sguardo attento, un accoglimento profondo e delicato, una esperienza relazionale “pensante” che lo sostenga nel complesso compito rielaborativo che il lutto porta in sé. Attraversare la perdita di un genitore per un bambino può rappresentare una esperienza di forte dolore psichico, che può però divenire passaggio di vita ed alla vita, in cui tenere viva la possibilità che il mondo degli affetti, delle relazioni, delle esperienze e della crescita, possa ancora avere un senso, una coerenza. Allo stesso tempo, al fine di proteggere la salute dei bambini, risulta di rilevante importanza poter sostenere ed accompagnare gli adulti in qualità di genitori: durante le esperienze di perdita di un caregiver primario, il lavoro con il genitore in vita risulta occasione preziosa per potenziare ed intensificare il legame in vita tra adulto e bambino, imbastire “cantieri” atti alla costruzione di un dialogo affettivo e profondo anche sui contenuti più dolorosi, condividere il dolore tra adulti, in modo tale da viverlo nella relazione con i piccoli in modo più elaborato, affrontabile e condivisibile.
L’attuale situazione di emergenza sanitaria legata all’epidemia da COVID-19 ha inoltre esteso la necessità per gli operatori sanitari di confrontarsi su questi temi.

CONTENUTI DEL CORSO: Durante il corso saranno proposti contenuti relativamente alle seguenti tematiche: La morte di un genitore nell’infanzia e nella prima fanciullezza, Il processo di rielaborazione del lutto nel bambino, Gli interventi clinici con il bambino che proteggono dallo sviluppo di una psicopatologia e gli interventi di rete, Il percorso di sostegno alla genitorialità durante la terminalità del genitore nel fine vita, Il sostegno per la figura dello psicoterapeuta.

DESTINATARI: Medici (Spec. Chirurgia generale, Medicina Generale, Ematologia, Medicina interna, Oncologia, Pediatria, Neuropsichiatria Infantile, Psichiatria, Psicoterapia, Radioterapia, Cure Palliative, Endocrinologia, Cardiologia, Anestesia e Rianimazione, Malattie Metaboliche e Diabetologia); Psicologi (Spec. Psicologia, Psicoterapia);  Assistenti sanitari; Dietisti; Educatori; Fisioterapisti; Infermieri; Logopedisti; Tecnici della riabilitazione psichiatrica, Terapisti occupazionali; Assistenti sociali, O.S.S; Volontari; Studenti delle Facoltà di Medicina, Psicologia, Scienze Infermieristiche e professioni sanitarie.

ECM: La partecipazione all’interno corso (moduli 1 e 2) conferisce circa 12,8 crediti ECM. Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 13 giugno 2020 per il modulo 1; entro il 5 settembre 2020 per il modulo 2. L’iscrizione al modulo 2 sarà possibile solo per chi avrà partecipato al modulo 1.
 
MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEL CORSO:
- 20 GIUGNO, ORE 09-13,
IN VIDEOCONFERENZA
- 12 SETTEMBRE, ORE 09-13,
IN PRESENZA presso sede S.A.I.G.A., Via Principe Amedeo 16, Torino
 
Costi:
Modulo 1: 20 giugno,
in videoconferenza: € 61,00.
Modulo 2: 12 settembre,
in presenza: € 61,00.
Sconto Soci S.A.I.G.A.:
20% (€ 48,80 ciascun modulo);
Sconto Studenti, Tirocinanti e Specializzandi:
50% (€ 30,50 ciascun modulo).  Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario, alla conferma dell’iscrizione. Le indicazioni per accedere alla videoconferenza saranno fornite alla conferma dell’iscrizione.

Docente: Dott.ssa Enrica CAVALLI

Responsabile Organizzativo: Elena DALLA GRANA

Scarica la Brochure

Scarica il Modulo di iscrizione


Sei qui: Home News QUANTI CHILOMETRI CI SONO TRA QUI E IL CIELO? Percorsi psicologici con genitori e bambini che attraversano l'esperienza della terminalità e del lutto di un genitore